Cetus la piccola stampante a portata di tutti…

Cetus la piccola stampante a portata di tutti

Cetus 3D è una stampante 3D minimalista ma soprattutto molto giovane nata come molte da una raccolta fondi sugli ormai famosissimi siti di crowdfounding nello specifico kickstarter .

L’idea di base di questa stampante è la semplicità , il design e la qualità dei materiali utilizzati ,ma andiamo con ordine..

 

 

La Stampante

La cetus è realizzata con profili in alluminio (model B) , i classici profilati utilizzati per la realizzazione delle stampante Home made.

Per aumentare la rigidità , il team di progettazione la scelto profilati 40×20 per gli assi Y e Z mentre per contenere per il peso sull’asse X è stato usato un 20×20 il risultato..una stampante facilissima da assembrare con un area di stampa un po troppo piccola (18 cm x17cm x18 cm )  ma sicuramente  facile da tarare ed estremamente compatta e ben progettata.

Probabilmente il punto forte di questa stampante sono le  fantastiche guide lineari da 12 della IKO che garantiscono movimenti fluidi e senza intoppi e con una manutenzione pressoché nulla.

L’estrusore anch’esso realizzato dal team di progettazione è in configurazione direct (ma leggendo online ha qualche problemino soprattutto ultima vesione) si presenta con vari nozzle intercambiabili a cartuccia, nelle classiche misure standard  e con una ventolina un pò troppo rumorosa.

Comodissimo il sistema scelto per l’alimentazione della Cetus , un piccolo alimentatore esterno molto simile ai classici alimentatori da PC.

La cosa che non mi piace della Cetus è il piano riscaldato venduto come optional per circa 50 euro che viene collegato tramite cavo flat.

Tramite cavo flat si potrà solo accendere o spegnere senza nessun controllo sulla temperatura, infatti  il piano arriverà a circa 60 gradi se alimentato dalla stampante o al massimo 100 gradi si alimentato tramite unità esterna cosa molto scomoda è secondo me studiata male.

Ottima la presenza di una scheda WIFI integrata che permette la gestione della stampante senza la necessità di un pc.

Il software

La Cetus è una stampante non propriamente open source , infatti presenta una scheda madre proprietaria ed un software per gestire le stampe.

Il software è molto semplice ed intuitivo , una volta connessa la stampante con cavo usb sarà riconosciuta automaticamente ed aggiunta alla lista delle proprie stampanti .

Comoda la possibilità di gestire la stampante tramite il wifi ( mai utilizzato perché nel punto dove ho la stampate il segnale è pessimo   ) .

La prima cosa da fare per effettuare una stampa è inizializzare la stampate e calibrare il piano, coma molto semplice dato che verrete guidati passo passo.

Ora non resta che  caricare il file stl da stampare “ovviamente sono presenti tutti i classici comandi per scalare spostare o modificare il file) e  inserire i parametri di stampa e premere su anteprima.

L’anteprima ci fare vedere come verrà stampato il nostro progetto e ci restituire un tempo di stampa necessario ,che a differenza di altri software è molto preciso .

Fatto questo non resta che caricare il filamento e avviare la stampa.

 

 

Il risultato finale..

Ora arriviamo al dunque… come stampa questa Cetus.

Bhe  già dalla prima stampa il risultato è stato ottimo , l’affidabilità e la ripetibilità delle stampe è il pezzo forte di questa stampante.

Una volta avviati a differenza delle altre stampanti in mio possesso posso uscire di casa tranquillamente e al mio ritorno sono sicuro di trovare la mia stampa bella e finita ..senza intoppi!! Cosa non da poco

Ho provato vari materiali e tutto sommato la cetus si è sempre comportata benissimo. Qualche problema l’ho riscontato con materiali un po più flessibili , probabilmente combiando slicer e studiando bene i parametri di stampa si riuscirebbe a risolvere il problema senza troppi intoppi.

 

Pro

  • Estrema facilita di montaggio e calibrazione
  • Software proprietario facile da usare e molto preciso nella stima dei tempi
  • Qualità delle stampe elevate anche per i neofiti
  • Dimensioni e Prezzi contenuti

Contro

  • Gestione del piano di stampa riscaldato pessima
  • Ventola dell’estrusore molto rumorosa
  • Una volta spenta la stampante se non si mantiene l’asse X il nozzle andrà a sbattere contro il piano di stampa!! (FOLLIA PURA )

 

Conclusioni

Dopo aver provato per un mese questa fantastica stampate ( ringrazio ancora una volta Massi della NEXTOTUM) posso giungere a queste brevi conclusioni..

A chi la consiglio..beh a tutte le persone che si avvicinano al mondo della stampa 3d e vogliono un prodotto veramente notevole ad un prezzo molto contenuto.

La stampante è realizzata veramente in maniera perfetta , l’attenzione anche ai piccoli dettagli e le stampe risultano perfette fin dal primo utilizzo.

Le uniche pecche di questa stampante sono la cattiva gestione del piano riscaldato e il sistema di spegnimento che haime (sicuro vi capiterà almeno una volta ) fa sbattere l’estrusore sul piano di stampa.

Che dire ancora una volta vi ringrazio per aver letto quest’articolo e vi lascio alla video recensione che arriverà a breve sul canale YOUTUBE.

Ringrazio ancora una volta l’amico MASSI della NEXTOTUM che mi ha spedito la sua piccola Cetus per realizzare quest’articolo.

Un saluto e buone stampe !!

 

 

 

 

Please follow and like us:

Autore dell'articolo: samu.palumbo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *